AREA RISERVATA AGLI ASSOCIATI

Ultime 10 news

News
Condividi su Twitter Condividi su Facebook Invia per email
Voucher: “libretto di famiglia” e nuovo “contratto di prestazione occasionale”
Data: 24/06/2017

Attenzione: è entrata definitivamente in vigore la legge sulla nuova regolamentazione del lavoro accessorio per i "lavoretti" in famiglia (come baby sitting e giardinaggio), ma anche per prestazioni in imprese fino a 5 dipendenti.

Rese più stringenti le regole, dalle soglie numeriche per ricorrere allo strumento, al costo stesso.

Si riepilogano di seguito le principali novità:

  1. LIBRETTO FAMIGLIA

Acquistabile solo:

  • Sulla piattaforma Inps;
  • Presso un ufficio postale.

(non sarà più possibile acquistarlo presso le tabaccherie e le banche autorizzate).

Ambito di utilizzo

  • piccoli lavori domestici (giardinaggio, pulizia, manutenzione);
  • assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane, ammalate o con disabilità;
  • insegnamento privato supplementare;
  • sono inoltre erogati i contributi [legge n. 92/2012] per l'acquisto di servizi di baby-sitting o per far fronte agli oneri dei servizi per l'infanzia pubblici o privati accreditati.

Pagamento: Il valore nominale di ciascun titolo di pagamento è fissato in 10 euro lordi a cui si sommano 1,65 euro di contributi Inps, 0,25 euro di assicurazione infortuni e 0,10 euro di oneri di gestione. Ciascun titolo è utilizzabile per prestazioni di durata non superiore a un'ora. Il valore netto del titolo di pagamento è quindi pari a 8 euro.

  1. CONTRATTO DI PRESTAZIONE OCCASIONALE

Il contratto può essere attivato e gestito esclusivamente attraverso la piattaforma informatica Inps.

NB: non sarà più possibile acquistare i voucher presso le tabaccherie e le banche autorizzate.

Chi può attivare il contratto di prestazione occasionale?

Solo:

  • le microimprese con non più di cinque dipendenti a tempo indeterminato;
  • professionisti;
  • non profit;
  • amministrazioni pubbliche (con particolari vincoli);

Quanti contratti possono essere attivati?

E’ previsto un tetto unico di 5.000 euro l’anno, elevabile a 6.666 euro in caso di “assunzione” di particolari categorie di lavoratori “marginali”, vale a dire disoccupati, percettori di prestazioni di sostegno al reddito, studenti fino a 25 anni e pensionati.

Ciascun lavoratore potrà ricevere fino ad un massimo di 2.500 euro (in questo modo, utilizzando il plafond per intero, si potranno impiegare almeno due persone)

Almeno 4 ore di lavoro

Si introduce una sorta di “scalino” d’ingresso: si potrà attivare il nuovo contratto telematico per non meno di 4 ore.

Limiti

Le microimprese non possono acquisire prestazioni di lavoro occasionali da soggetti con i quali abbiano in corso o abbiano cessato da meno di sei mesi un rapporto di lavoro subordinato o di collaborazione coordinata e continuativa.

In caso di superamento del limite retributivo o delle ore previste

Nel caso in cui le prestazioni rese dal lavoratore in un anno presso lo stesso utilizzatore superino il compenso di 2.500 euro o la durata complessiva di 280 ore, il rapporto si trasforma in un rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato.

Divieto di utilizzo:

per le imprese dei settori:

  • edile ed affini;
  • esercenti attività di escavazione e/o lavorazione di materiale lapideo;
  • del settore delle miniere, cave e torbiere;
  • per l'esecuzione di appalti di opere o servizi.

Riposi e pause

Il prestatore di lavoro occasionale ha diritto al riposo giornaliero, alle pause e ai riposi settimanali, nonché alla tutela della salute e della sicurezza.

Pagamento

Il compenso orario minimo è pari a 9 euro netti e 12,37 euro lordi.

Il compenso non può essere inferiore a 36 euro per prestazioni di durata non superiore a 4 ore continuative nell'arco della giornata.

Contribuzione

L’azienda verserà un contributo previdenziale alla Gestione separata Inps pari al 33% + la quota per la copertura assicurativa Inail.


Riferimento per la notizia
Ufficio Politiche del lavoro e Contrattazione
0461-803729
Fanno parte del Sistema Artigianato Trentino
Fanno parte del Sistema Confartigianato
 
Certificazioni

 
© 2016 - Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
via Brennero 182, Trento - Tel.+390461803800 -Fax +390461824315 -info@artigiani.tn.it P.IVA 00469060222
termini e condizioni | Social Media Policy | cookie policy | site map
realizzato da Net Wise